martedì 31 marzo 2020

Fumettisti d'invenzione! - 147

Mi permetto di integrare il divertente e interessantissimo volume di Alfredo Castelli con altri “fumettisti d’invenzione” e simili.
In grassetto le categorie in cui ho inserito la singola segnalazione e la pagina di riferimento del testo originale.

CARTOONIST COME PROTAGONISTA – GRAPHIC NOVELS E ONE SHOTS (pag. 24)

FRACTION (IDEM)
(Giappone 2009, © Shintaro Kago, thriller)
Shintaro Kago

Un killer insospettabile si aggira nei dintorni del distretto di Setagaya trucidando ragazze in maniera rituale: taglia i loro corpi a metà. Il fumettista Shintaro Kago, un po’ male in arnese a causa delle mutate condizioni del mercato (e anche per questo deciso a cambiare genere dall’ero guro per cui è famoso), viene coinvolto in un progetto che prende spunto dalle gesta dell’assassino per ricostruirne il profilo. L’autore si prende degli ampi spazi per parlare del linguaggio fumettistico e degli “inganni” che può mettere in atto. Non sono solo disquisizioni teoriche, ma li usa magistralmente per cogliere di sorpresa il lettore: pagherà caro, però, il voler diventare un personaggio del suo manga.

Fuori tema: fumettisti non d’invenzione: citazioni, caricature, camei; fumetti biografici; metafumetti e autoreferenzialità; parodie
CITAZIONI, CARICATURE, CAMEI (pag. 61)

BOY COMMANDOS
(Stati Uniti 1942, in Detective Comics, © DC Comics, guerra)
Joe [Joseph Henry/Hymie] Simon (T), Jack Kirby [Jakob Kurtzberg] (D)

Durante la Seconda Guerra Mondiale un gruppo di quattro adolescenti orfani provenienti da vari paesi Alleati vive delle inverosimili e patriottiche avventure in giro per il mondo, sabotando i piani dell’Asse. Con la fine della guerra e qualche cambiamento nel cast, la serie si concentra sui diari di guerra dei Boy Commandos per poi virare sull’avventuroso con frequenti concessioni al fantastico.
Dopo la prima apparizione su Detective Comics 64 del giugno 1942 e qualche passaggio su World’s Finest Comics ottennero la loro testata quadrimestrale a partire dall’inverno 1942, consolidando un grande successo che portò la rivista alla bimestralità e i protagonisti a diventare una presenza fissa anche nelle due testate dove comparvero inizialmente.

Satan wears a Swastika (1942), su Boy Commandos 1. Joe [Joseph Henry/Hymie] Simon (T), Jack Kirby [Jakob Kurtzberg] (D)
Lo staff della DC Comics è in agitazione dopo aver letto la notizia secondo cui i Boy Commandos sarebbero morti in azione. Per questo si rivolge a Simon e Kirby per far trovare loro qualche stratagemma con cui salvarli: i due autori arriveranno anche a evocare il loro altro personaggio Sandman dalle pagine di Adventure Comics (nella storia compare anche l’Esercito degli Strilloni, altra creazione di Simon e Kirby) ma la vicenda ha una spiegazione logica.
In questo episodio compare per la prima volta Agent Axis, nemesi dei Boy Commandos.

Fuori tema: fumettisti non d’invenzione: citazioni, caricature, camei; fumetti biografici; metafumetti e autoreferenzialità; parodie
PARODIE (pag. 67)

LA VIDA ES UNA FANTASÍA (UNA STORIA REALE)
(Argentina 1983, in Skorpio, © Ediciones Record, fantascienza)
Riccardo Barreiro (T), Ernesto Melo (D)

Un ragazzo si arruola nell’armata dello spazio per uscire dalla pessima situazione in cui si trova (il pianeta dove vive ha un clima glaciale e la popolazione femminile è di appena il 4% di quella totale), ma anche i fumetti propagandistici che l’armata diffonde, di cui viene presentato un lungo estratto, hanno un peso nella sua scelta.
Curiosamente la prima versione italiana (su L’Eternauta 58) ha per titolo quello del fumetto nel fumetto e non il titolo originariamente previsto. E d’altra parte anche sullo Skorpio argentino apparve come La Vida es Fantasía e non «una Fantasía».

[TELEVISIONE] ALTRO (pag. 129)

STUCK IN THE MIDDLE (Harley in mezzo, Disney Channel)
(USA 2016/2018, 3 stagioni, 57 episodi più uno speciale)
Situation comedy, Disney Channel, creato da Alison Brown. Con Jenna [Marie] Ortega, Ronni Hawk, Kayla [Rose] Maisonet

Harley Diaz è un’adolescente geniale che crea gli apparecchi più strani, “stretta in mezzo” a una famiglia numerosa in cui è la quarta di sette figli.

Episodio Stuck in a Nice Relationship (2017)
Scritto da David Baldy
Harley è infastidita dal rapporto che sua sorella Georgie ha col suo fidanzato, che finisce per coinvolgere sempre anche lei nelle loro attività. Nel mentre suo fratello Ethan stringe un’amicizia “clandestina” (Harley lo ha messo nella lista nera delle persone che odia) col vicino Aiden, perché gli fa avere in anteprima i fumetti di Doctor Tick-Tock, che riesce ad avere visto che l’autore Garth Benson è il padre di un suo amico. Aiden lo invita addirittura a cena col suo fumettista preferito.
Pseudofumetti: oltre a Doctor Tick-Tock si vede una copia di Vampilot, unico fumetto che Aiden prende in prestito da Ethan dopo che questi gli ha offerto tutta la sua collezione di fumetti in cambio del suo silenzio sul fatto che si incontrano all’insaputa di Harley.

Nessun commento:

Posta un commento