martedì 15 maggio 2018

Fumettisti d'Invenzione! - 130

Mi permetto di integrare il divertente e interessantissimo volume di Alfredo Castelli con altri “fumettisti d’invenzione” e simili.
In grassetto le categorie in cui ho inserito la singola segnalazione e la pagina di riferimento del testo originale.

CARTOONIST COME PROTAGONISTA – SERIE (pag. 19)

G SENJOU HEAVEN’S DOOR
(Giappone 2000, in Ikki, © Shogakukan, commedia)
Yoko Nihonbashi

I destini di due generazioni di mangaka si rincorrono in questo manga che alterna elementi leggeri ad altri decisamente drammatici.
Machizo Sakaida è figlio del mangaka di successo Daizou Sakai, con cui non ha un buon rapporto ritenendo che i suoi manga siano scadenti. Si è appena trasferito in una nuova scuola e dopo alcuni contatti problematici farà amicizia con Tetsuo Hasegawa, bravissimo mangaka dilettante che aveva cessato di disegnare ritenendo che un manga realizzato per il padre divorziato (l’aspirante mangaka Tetsuhito Akuta, ora editor presso la casa editrice per cui lavora Sakai) fosse stato la causa della malattia della madre.
Le vite dei vari personaggi sono strettamente intrecciate nel corso delle loro esistenze: fu dall’incontro con un giovanissimo Tetsuo che Daizou trovò lo stimolo per continuare a fare manga, così come il padre di Tetsuo diverrà redattore in capo della casa editrice minacciando di far concludere la serie di Daizou.
Oltre agli altri esordienti come Tetsuo e Machizo, viene citato come mangaka una certa Shukoh Ishinami, ultima “nuova proposta” pubblicata da Shonen Fight che scomparve misteriosamente sei anni prima (in realtà già nel cast della serie sotto falsa identità) e la mangaka Miyako Machida, che divide lo studio con l’assistente professionista che insegna a Machizo come disegnare manga. Viene anche citato tal Fujitani. Kishichi Ioka è un altro mangaka che lavora per Shonen Fight.
Seguendo il destino che le linee di sangue hanno tracciato per loro, Tetsuo diventerà un editor e Machizo un autore di manga, sia testi che disegni.
Pseudofumetti: Ore-Tachi no Banka di Daizou Sakaida. Ao ni Sai è il primo fumetto realizzato da Daizou Sakaida ancora col suo vero nome, che poi cambierà in “Sakai” per renderlo più facile da pronunciare ai giovani lettori. Sakura no Michi, il manga di Tetsuo, avrà a sua volta un grandissimo successo. Quando Tetsuo tenterà il suicidio rimanendo ferito nella mano che usa per disegnare, sarà Machizo a fornirgli le “mani” per fare i disegni con cui continuare la serie.

Fuori tema: fumettisti non d’invenzione: citazioni, caricature, camei; fumetti biografici; metafumetti e autoreferenzialità; parodie
METAFUMETTI E AUTOREFERENZIALITA’ (pag. 64)

I SOPRAVVISSUTI
(Italia 2017, in Linus, © Hurricane Ivan, grottesco)
Hurricane [Ivan Manuppelli]

Un cast variegato di personaggi dalle forme e dalle indoli diverse vive delle vicende surreali che talvolta sono il riflesso della realtà sociale italiana.
In previsione dell’imminente cambio di gestione della rivista Linus i Sopravvissuti cercano come possono di ritagliarsi un posticino al sole: chi scrivendo lettere d’amore a Elisabetta Sgarbi, chi tentando di riciclarsi come comparsa nei Ronfi di Carnevali, chi ostentando disinteresse per poi supplicare di nascosto la redazione. Ma gli spazi delle pagine sono già in procinto di essere venduti da professionisti competenti che però scappano non appena si parla di costi…

Fuori tema: fumettisti non d’invenzione: citazioni, caricature, camei; fumetti biografici; metafumetti e autoreferenzialità; parodie
CITAZIONI, CARICATURE, CAMEI (pag. 61)

LE CONCOMBRE MASQUÉ (IL CETRIOLO MASCHERATO)
(Francia 1965, in Vaillant, © ?, umorismo surreale)
Kalkus [Nikita Mandryka]

Il Cetriolo Mascherato è un buffo personaggio che vive in un mondo surreale con una logica tutta sua, in cui anche il linguaggio si piega all’estro del suo autore. Autore che compare occasionalmente per aggiungere ancora un ulteriore livello di follia a questa serie (che contempla anche omaggi ad altri autori e fumetti).

Fuori tema: fumettisti non d’invenzione: citazioni, caricature, camei; fumetti biografici; metafumetti e autoreferenzialità; parodie
CITAZIONI, CARICATURE, CAMEI (pag. 61)

I HATE FAIRYLAND (ODIO FAVOLANDIA)
(Stati Uniti 2015, © Skottie Young, umorismo nero)
Skottie Young

Gertrude è finita su Favolandia ancora bambina e per decenni ha cercato una via d’uscita senza mai invecchiare, finendo per diventare una psicopatica che va in giro ad ammazzare fatine e animali parlanti.

I Hate Fairyland Special Edition (2017). Skottie Young
Gertrude cerca di fuggire da Favolandia seguendo una pista che la conduce nientemeno che agli uffici della dirigenza della Image Comics. Nel tragitto massacrerà da par suo i protagonisti degli altri fumetti editi dalla Image, tra cui The Walking Dead, Southern Bastards, Saga e moltissimi altri.
Dopo aver mostrato il massacro dei suoi colleghi autori/editori, Skottie Young viene contattato da quelli che non ha disegnato (come Robert Kirkman e James Robinson) che pretendono di comparire anche loro in uno speciale.
Nato per il Free Comic Book Day del 2017, questo fumetto è stato usato come opuscolo pubblicitario dalle case editrici che in Italia pubblicano fumetti Image (Bao e SaldaPress) per promuovere uno sconto del 15% sul loro catalogo di numeri 1 delle varie serie.

12 commenti:

  1. Sbaglio o da noi Il cetriolo mascherato è apparso solo su Linus ed un paio dei suoi supplementi? Nessun volume mi risulta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In una gita delle elementari io mi ricordo che un mio compagno di classe aveva con sé un volume o una rivista col Cocomero Mascherato. Sarà stato un vecchio supplemento di Linus.

      Elimina
    2. Per me è apparso solo su Linus, negli anni fine 60 di sicuro (ho ancora qualche numero).
      Di volumi non ne ho notizia, magari ce ne fossero. Ké? Keskesé? Era buffo... in un numero mi ricordo che appariva il Piccolo Re di Soglow...

      Elimina
    3. Era proprio sull'ultimo supplemento ristampato ;)
      Ma non mancavano altre citazioni da Krazy Kat e Braccio di Ferro.
      Io trovo la lettura un pochino ostica, me lo ricordavo meglio...

      Elimina
    4. Ostica in che senso?
      Io ricordo un bellissimo lavoro di traduzione, cioè, non l'ho mai letto in originale, ma la traduz italiana aveva delle invenzioni di linguaggio molto divertenti.

      Il cetriolo sparge una sostanza che tramuta il terreno in yogurt:
      Cetriolo: "Pizz! Non ditegli niente! Quest'innaffiatoio è un yoguritore... con la sua azione emolliente la sabbia diventa acida e si tramuta in yogurt!"

      Cetriolo all'avversario: "Tengo a segnalizzarvi che oltre questa linea i vostri secondi sono contati!"

      Avversario: "Oilà! Mi agglutino! Ma... è yogurt!"

      Avversario (sprofondato nello yogurt):
      "Ma... Ma non è logico! Perché io e non lui?

      Cetriolo:"Logico logico... s'è mai visto un cetriolo s'ensalizzarsi nello yokurt?"

      Avversario: "AAAH! dei piranhas nello yougurt!"

      Cetriolo: "Avresti preferito lo zucchero?"

      Cetriolo (getta l'avversario in un pozzo e chiama un poliziotto): "Signor agente, fermatelo! Fa trombette nel pozzo!"

      E insomma, era divertente (questa era da Linus maggio 1972)

      Elimina
    5. Proprio il lessico così ingarbugliato mi è ostico.

      Elimina
  2. Non conoscevo questo Kokomero Konfuso, ma mi dichiaro immediatamente suo discepolo perchè la ambiguità dell'ultimo scambio di battute con quella sua immagine di pescetti dentuti immersi nello zucchero come in una versione lovacraftica dei macnuggetts tanto amati dal mio cucciolo cambia il segno di questa giornata plumbea ripiena di cassette postali senza il Topo ( da un paio di settimane arriva il lunedì ) che Crepascolino accatasta sulla sua scrivania senza leggerli fino a che non ha un buco tra le sue corvees in rete e nel mondo reale per cui ho tutto il tempo , dopo il crepuscolo, di pescarli di nascosto e confermare la mia idea su Lavoradori come via punk al Disneyverse. Devo cercare il Kokomero nel web e farmelo tradurre da Crepascola considerato che il mio francese non va molto oltre a baguette...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Simul Stabunt, Simul Cadent.

      Elimina
    2. Obelix:
      "Che ha detto?"

      Asterix:
      "Lascialo perdere.
      Sono Pazzi Questi Romani"...

      Elimina
    3. marshmellows = toffanette
      great pumpkin = grande cocomero
      beagle = bracchetto

      (ma pare che quest'ultima corrisponda al vero)

      Elimina
  3. Sono incline a considerare Mandryka un fumettista assai sottovalutato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In Francia è ancora ricordato e venerato, in Italia è praticamente sconosciuto.

      Elimina